OPERA BUFFA!

Il Flauto magico e cento altre bagatelle…

con  ELIO (voce recitante e canto)

SCILLA CRISTIANO (soprano)

GABRIELE BELLU (violino) – LUIGI PUXEDDU (violoncello) – ANDREA DINDO (pianoforte)

Elio degli irriverenti Elio e le storie tese rimette il frac. E in veste di narratore e cantante attraversa a modo suo il grande repertorio dell’opera buffa, dal Flauto magico di Mozart al Barbiere di Siviglia di Rossini, con un esilarante omaggio finale a Jacques Offenbach. Si parte con una rielaborazione-rilettura del libro Il flauto magico di Vivian Lamarque, intrecciata a parti del libretto d’opera originale: si possono ascoltare la celebre aria del buffo uccellatore Papageno e i duetti che lo vedono coinvolto. «Quella del Flauto magico è una storia complicata con tanti personaggi: alcuni così buoni da sembrare buoni, altri così cattivi da sembrare buoni, altri proprio cattivi. Insomma, un bel caos», avverte Elio, che nei “passi a due” avrà al suo fianco il soprano Scilla Cristiano. Sul palco ci sono anche i musicisti Gabriele Bellu (violino), Luigi Puxeddu (violoncello) e Andrea Dindo (pianoforte). Nella seconda parte dello spettacolo i due protagonisti si alternano, invece, in un recital lirico serrato e accattivante, preceduto dalla virtuosistica interpretazione da parte del Trio dell’Ouverture della Gazza ladra di Rossini E non mancano le celebri cavatine del genio di Pesaro “Largo al factotum” e “Una voce poco fa” tratte dal Barbiere di Siviglia, oltre alla chiusura in grande stile nel segno di Offenbach.

PIU’ INFO