LA TRAVIATA DELLE CAMELIE

Con DAVID RIONDINO & DARIO VERGASSOLA

BEIBEI LI, soprano

FABIO BATTISTELLI, clarinetto

VALENTINO CORVINO, violino

RIVIERA LAZERI, violoncello

Collaborazione ai testi Dario Tiano e Marco Melloni

 
Un viaggio tra musica e letteratura, da La Dame aux camélias di Alexandre Dumas a La traviata di Giuseppe Verdi, che al romanzo dello scrittore francese s’ispirò con il librettista Francesco Maria Piave. Con una sorta di crasi, i due capolavori si fondono nello spettacolo La Traviata delle camelie, fantasia che si snoda attraverso l’interazione tra un «fine dicitore» (David Riondino), un incredulo spettatore (Dario Vergassola) e una cantante (il soprano cinese Beibei Li), pronta a raccontare le vicende di Violetta attraverso le arie verdiane riarrangiate per ensemble da camera. Il tutto rappresentato in un’avvincente mescolanza di situazioni drammatiche che la vicenda sicuramente impone, ma anche ironiche e dissacranti. La colpa, il peccato, la gelosia, la redenzione e la felicità sono il motore dei comportamenti umani, ma talvolta questi sentimenti sfociano negli eccessi, sui quali può agire certa satira leggera. E, infatti, la pièce è tutta una gag tra i due affiatati attori, con Riondino impegnato nel difficile tentativo di ripercorrere la storia di Violetta e Alfredo, ma continuamente importunato da un implacabile Vergassola, che ironizza, ridicolizza e azzarda parallelismi con storie e vicende recenti. Coinvolgente l’impatto delle musiche, grazie all’esecuzione dal vivo di un ensemble di alto profilo con Fabio Battistelli al clarinetto, Valentino Corvino al violino e Riviera Lazeri al violoncello.

PIU’ INFO